HUBER.HUBER

Copyright 2016

I cani non hanno anima / Dogs have no soul (Link Museo Cantonale d’Arte Lugano)

Museo Cantonale d’Arte, Lugano
03.04–14.06.2009

Curator: Elio Schenini

Twins from Zurich, Marco and Reto Huber (b. 1975) are an 'art duo'. Since 2005 they have come to the attention of the Swiss art scene thanks to a multiform work which as the result of a variety of languages - the collage, drawing and installations - faces very up-to-date themes treating the relationship between nature and civilization, science and symbolic language. Irrespective of whether their works are drawings that take up images from science books, collages of ethnographic photographs or else elaborations of natural elements, they manage to engross us in a series of questions regarding the destiny of mankind and its relationship with the environment. Poised between lightheartedness and irony, in this investigation one nevertheless always feels the disquieting tension of a looming threat.

Con la mostra della coppia di artisti huber.huber (1975) si inaugura al Museo Cantonale d’Arte un progetto espositivo che si estenderà sui prossimi anni e che vedrà alternarsi nell’Ala Est del museo artisti ticinesi e del resto della Svizzera appartenenti alle generazioni più giovani. L’obiettivo è quello di fornire al pubblico ticinese uno sguardo più ampio sulla scena artistica svizzera emergente e al contempo favorire gli scambi tra il Ticino e il resto del paese nell’ambito della produzione artistica contemporanea.
Huber.huber (label dietro cui si celano i gemelli Markus e Reto Huber) si sono imposti all’attenzione sul palcoscenico della giovane arte svizzera per un lavoro multiforme che attraverso una varietà di linguaggi – collage, disegno, istallazioni – affronta tematiche di grande attualità nell’ambito di una riflessione sul rapporto tra natura e civiltà, tra scienza e linguaggio simbolico.
La mostra, a cura di Elio Schenini, propone una serie di opere recenti, in parte inedite. Queste opere, sia che si tratti di disegni che riprendono illustrazioni presenti in libri scientifici oppure collage fotografici o ancora rielaborazioni di elementi naturali, riescono a coinvolgerci in una serie di interrogativi che riguardano il destino dell’uomo e il suo rapporto con l’ambiente. In questa indagine sospesa tra leggerezza e ironia, i simboli e le immagini archetipiche diventano il campo all’interno del quale analizzare una dimensione psichica ancestrale non ancora addomesticata dalla scienza, nella quale avvertiamo però sempre l’inquieta tensione di una minaccia incombente.

Exhibition catalogue: huber.huber Dogs have no soul
2009 Museo Cantonale d'Arte
italian/english / 24 pp

http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_raum2d.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_raum2.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_raum2e.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_hude-haben-keine-seele.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_ameisenhauffen2.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_raum1-c.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_raum1-a-mail.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_symbiosen3.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_schmetterling-kaktus.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_fliegenschwar-und-sechstageswerk-mail.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_fliegenschwarm.jpg
http://www.huberhuber.com/files/gimgs/th-115_115_lethe4-mail.jpg